fascismo

Giovedi’ 20 Aprile 2017: contro tutti i fascismi, vecchi e nuovi

Giovedì 20 Aprile 2017, alle ore 21.00, nella sala superiore della Cooperativa di consumo (CUAC) di Gallarate, in via Torino 64, lo stesso Circolo promuove, in collaborazione con le ANPI di Gallarate, Cassano Magnago, Cardano al Campo e Samarate, una conferenza sul tema inquietante delle insorgenze nazifascista nella provincia di Varese ed oltre. Interverrano GENNARO GATTO, dell'Osservatorio Democratico sulle nuove destre di Varese, PAOLO BERIZZI, giornalista de "La Repubblica", e SAVERIO FERRARI, responsabile nazionale dell'Osservatorio Democratico sulle nuove destre. Invitiamo tutti i cittadini...

Continua a leggere

Lezioni sul fascismo – Palmiro Togliatti

Palmiro Togliatti è stato uno dei più acuti interpreti del fascismo. I suoi scritti principali sul tema, 'A proposito del fascismo' del 1928 e 'Lezioni sul fascismo' del 1935, rappresentano secondo Renzo De Felice, rispettivamente, "l'analisi più compiuta e più matura del fascismo italiano elaborata fra le due guerre mondiali da un autorevole esponente comunista" e "un modello metodologico che può benissimo essere applicato anche ad una ricerca di tipo storiografico e non solo ad una analisi politico-pratica". L’edizione che qui riproponiamo, per i tipi degli Editori Riuniti, è del 1974,...

Continua a leggere

Sui recenti fatti di sangue

I gravissimi episodi di violenza accaduti, quasi in rapida successione, prima a Torino e poi a Firenze, quest’ultimo tragicamente conclusosi con una vera e propria strage, dovrebbero far riflettere tutti coloro che con troppa ed a volte inconsapevole leggerezza non hanno piena coscienza della pericolosa deriva antidemocratica che quei comportamenti, fin troppo tolleranti, stanno insinuando nel nostro vivere civile. Quando si chiede alle Istituzioni democratiche di intervenire, sia pure con annunci o prese di posizione collettive, rappresentanti del più comune sentire, contro tale deriva, costellata...

Continua a leggere

No all’abolizione della Festa del 25 Aprile

Numerose proteste per la volontà del governo Berlusconi di abolire alcune festività laiche tra cui il 25 aprile (oltre al 1° maggio, festa dei lavoratori, e al 2 giugno, quella della Repubblica), ossia la giornata che celebra e ricorda la liberazione dell'Italia dai nazifascisti e il ritorno della dmocrazia. Da qui una netta presa di posizione del Comiatato nazionale dell'Anpi. "Da quanto si apprende dai giornali - si rileva nel comunicato - tra i provvedimenti che il Governo si accinge ad adottare - in relazione all'aggravarsi della crisi - ci sarebbe quello dell'accorpamento di alcune feste...

Continua a leggere

Aggressione squadristica al circolo Sciare’ di Gallarate

AGGRESSIONE SQUADRISTICA AL CIRCOLO SCIARE’ DI GALLARATE La feroce e preordinata aggressione di stampo squadristico, a quanto si apprende dalle cronache giornalistiche, perpetrata ai danni di alcuni cittadini del Bangladesh in un circolo del quartiere Sciarè di Gallarate ed avvenuta Venerdì 1 Ottobre, non lascia sorpresa nell’Anpi, che già a suo tempo aveva segnalato simili episodi accaduti nel più ampio contesto provinciale del nostro territorio, e che traggono origine da un clima torbido e revanscista alimentato forse ad arte da una folle propaganda razzista e xenofoba capace di penetrare...

Continua a leggere

Sul dipinto del Tribunale di Milano e sulle cornici di Cassano Magnago

Avevamo già parlato, in un recente passato, dei rigurgiti di chiara marca neonazifascista che emergevano in maniera preoccupante in diverse realtà del Paese, e con sempre maggiore frequenza. Ci era sembrato scontato levare anche la voce dell’ ANPI su tali episodi che andavano stigmatizzati senza nessuna remora, sfidando la percezione forse prevalente di trovarsi di fronte solo a “ragazzate”, a manifestazioni quasi “goliardiche” di pochi esagitati ed isolati nostalgici: ed avevamo supposto che tutto ciò non fosse propriamente casuale, e meno che mai infantile e/o frutto di scapestrati...

Continua a leggere

Il fascismo di Salo’ spiegato a La Russa e Alemanno

Il fascismo di Salò spiegato a La Russa e Alemanno Dopo aver ascoltato, in occasione della ricorrenza dell’8 settembre, le provocatorie prese di posizione del ministro della difesa e del sindaco di Roma sulla repubblica di Salò e, più in generale, sul fascismo, di cui questi esponenti di primo piano della destra attualmente al governo hanno operato, se non un’aperta apologia, una parziale ma sostanziale rivalutazione, è lecito domandarsi di quale insano miscuglio di cecità storica e di arroganza politica esse siano il prodotto. Osservo, fra l’altro, che l’apologia di fascismo non solo...

Continua a leggere