anpi lombardia

Relazione al Comitato Regionale di Tullio Montagna – 8 Giugno 2013

ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA COMITATO REGIONALE LOMBARDIA RELAZIONE AL COMITATO REGIONALE DELLA LOMBARDIA 8 GIUGNO 2013 Quanto avvenuto nella recente vicenda dell’elezione del Capo dello Stato e della successiva formazione del governo “di larghe intese”, per la sua connotazione per un verso surreale e per l’altro disgustosa, ha prodotto un vulnus probabilmente non rimediabile nel corpo già dolorosamente piagato del Paese. Surreale perché mai si era visto, nella pur stupefacente storia del trasformismo italiano, un grande partito fare scelte perfettamente antitetiche...

Continua a leggere

Convegno: Per un’Europa antifascista, unita e sociale – Auditorum Giorgio Gaber – Milano

L' Anpi Lombardia ha organizzato, sotto l'alto patrocinio del Presidente della Repubblica ed in collaborazione con la Regione Lombardia, il Convegno: "Per un'Europa antifascista, unita e sociale" L'evento ha avuto luogo in due distinte giornate, il 26 Ottobre 2012 a Milano, nella sala auditorium "Giorgio Gaber", aperta sopratutto alle scuole, ed il 27 Ottobre 2012 a Como, presso l'Istituto Carducci pro Cultura popolare. Alle iniziative hanno partecipato diverse Anpi Provinciali e locali, tra cui quella di Varese e di Gallarate. Il Convegno si è avvalso della partecipazione di illustri...

Continua a leggere

Non si tocchi il 25 Aprile

Nell’ennesima “manovra” il Governo ha deliberato, tra i tanti provvedimenti annunciati per far fronte ad una crisi fini a ieri negata e che rischia di travolgerci, di accorpare le “festività civili” nelle giornate di domenica. Tra queste festività c’è il 25 Aprile. Il 25 Aprile, come gli Italiani sanno (o dovrebbero sapere), è data sacra alla Patria, perché ricorda la libertà, la democrazia, la civiltà ritrovate (per tutti), la sconfitta del mostro nazifascista, il sacrificio dei tanti italiani che per questo si sono battuti, riscattando l’Italia dalla vergogna e dall’ignominia...

Continua a leggere

Scomparsa Raffaele De Grada

È morto a Milano all'età di 94 anni Raffaele De Grada, ex partigiano, parlamentare comunista e critico d'arte. Con la sua scomparsa la cultura italiana perde uno degli ultimi protagonisti di una stagione ricca e e tormentata. De Grada è stato, infatti, uno degli animatori di "Corrente", esemplare movimento artistico d'avanguardia fondato a Milano dal Ernesto Treccani in posizione di fronda rispetto al regime mussoliniano e alla cultura ufficiale in linea con le direttive fasciste. Raffaelino De Grada (diminutivo che lo distingue dal padre, noto pittore del Novecento italiano) nasce a Zurigo...

Continua a leggere