comunicati

MAI PIU’ FASCISMI

“MAI PIU’ FASCISMI – MAI PIU’ RAZZISMI”:

sabato 24 febbraio a Roma manifestazione nazionale

13 Febbraio 2018

L’ANPI  Gallarate ha partecipato con una propria delegazione alla Manifestazione nazionale “MAI PIU’ FASCISMI” svoltasi a Roma, in un clima leggermente piovoso, ma sereno e intriso di grande partecipazione all’insegna dell’Antifascismo inclusivo e determinato. Centomila tra cittadine/i, compagne/i e 23 tra Associazioni, Partiti, Sindacati hanno reso la giornata speciale.

hdr

Di seguito, l’intervento conclusivo di Carla Nespolo, Presidente di Anpi Nazionale:

Il testo dell’intervento conclusivo della Presidente nazionale ANPI Carla Nespolo

Buongiorno care amiche e amici.

ECCO FINALMENTE L’ITALIA DEMOCRATICA E ANTIFASCISTA TUTTA UNITA IN QUESTA PIAZZA.

Siete venuti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, con treni, autobus, navi, e soprattutto con grande impegno e passione e io vi saluto, di vero cuore, a nome dell’ANPI e a nome di tutte le 23 associazioni, sindacati, partiti e movimenti che hanno proposto l’appello “MAI PIÙ FASCISMI – MAI PIÙ RAZZISMI”.

In moltissimi lo avete già firmato e anche ora, su questa piazza, potete continuare a farlo, presso i gazebo qui allestiti.

Permettetemi prima di tutto di ringraziare Giulio Scarpati che, con generosità e passione civile guida con fraternità e sapienza questa nostra giornata.

Oggi, nel bellissimo corteo che si è snodato per le strade di Roma e QUI, ORA, sta avvenendo una cosa importante: la voce del popolo, delle cittadine e dei cittadini, delle donne e degli uomini, dei giovani e degli anziani, dei lavoratori, dei pensionati, degli studenti e di tanti altri, si è alzata, alta e forte, per difendere la Democrazia, la Repubblica, la Costituzione nata dalla Resistenza e per chiedere che venga messa sempre più in pratica una CARTA COSTITUZIONALE, troppe volte disattesa.

Per dire, in una frase sola: NO AL FASCISMO E AL RAZZISMO.

leggi tutto l’intervento.

Per le foto, clicca qui 

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori