comunicati provinciali

La Festa della Resistenza ed. 2012 fa il pieno

Comunicato Stampa

  La Festa della Resistenza fa il pieno 

“Un salto di qualità”: è stata questa l’impressione di molti ospiti, e certamente la frase che meglio di tutti descrive la quattro giorni antifascista varesina.

“Mai vista una Festa Anpi così ben riuscita”, il commento di uno dei relatori che gira l’Italia per dibattiti ed incontri.

Abbiamo fatto una scommessa a Maggio, iniziando l’organizzazione della Festa, abbiamo investito energie e fondi superiori rispetto alle edizioni precedenti, abbiamo deciso di alzare il tiro, invitare ospiti di grande rilievo, arricchire la festa ad ogni ora e in ogni spazio con laboratori, workshop, incontri, concerti, dal primo pomeriggio a tarda sera, e i cittadini ci hanno seguito, ci hanno dato ragione.

A loro il primo grazie.

130 volontari che si sono impegnati full time per quattro giorni, e senza il cui impegno nulla di tutto questo sarebbe stato possibile.

Il secondo grazie, immenso, a loro.

Gli organizzatori, i cui sogni e le cui aspettative sembravano a dir poco esagerate in una piccola provincia del nord Italia tacciata come “di destra”, “disinteressata”. Grazie per averci creduto.

 Già da giovedì pomeriggio la sala dibattiti era al completo per l’inaugurazione alla presenza di Lidia Menapace.

Il Reggae Party di Sabato sera ha visto la presenza di un gran numero di giovani che spesso si avvicinavano per la prima volta ad Anpi chiedendo anche se ci si potesse iscrivere e come; e questa è forse una delle più grandi conquiste della Festa.

Di particolare significato il rapporto stabilito con le scolaresche nella mattinata di sabato sul tema della legalità e, cosa veramente unica in manifestazioni del genere, il questionario diffuso tra i partecipanti. Parecchie centinaia sono state le risposte ai quesiti e alle domande poste con questa forma di indagine sulle aspettative future della società e sulla funzione dell’Anpi. Il risultato di questa indagine verrà comunicato appena lo studio sarà concluso.

Le tavole rotonde, da giovedi a venerdi sono state tutte molto partecipate, fino al grande boom di domenica, con la sala dibattiti gremita a partire dalla mattina con la Tavola rotonda “Quale Europa? Come uscire dalla crisi. Diritto del Lavoro e Diritti di Cittadinanza” che ha visto ospiti di spicco quali Saverio Ferrari, Antonio Longo e Antonio Panzeri, fino al pomeriggio per l’incontro dal titolo “L’esercizio difficile della democrazia” per il quale era prevista la presenza di Antonio Ingroia che purtroppo non è potuto esserci. Ciononostante Alex Corlazzoli, Lorenzo Guadagnucci, Marco Rovelli, Giovanni Tizian e Michele Sasso hanno saputo riempire la sala dibattiti al punto che non c’era più spazio all’interno.

“Parlami di te”, seppur in nuova veste, si è confermato come un momento apprezzato, per conoscere e confrontarsi, per imparare ed arricchirsi.

Infine la gran chiusura di Domenica sera con il concerto dei Trenincorsa ha esaltato l’enorme partecipazione all’evento con l’area concerti colma di gente che a squarciagola ha seguito il concerto con partecipazione.

In questa festa i cittadini hanno dimostrato che Antifascismo e Costituzione sono valori da difendere e perpetuare; hanno dimostrato che la politica non è in crisi, che la voglia di partecipare è enorme.

Meglio di così non poteva andare.

Troverete tutte le foto sul sito (www.festadellaresistenza.com)

Grazie a tutti.

La Presidenza del Comitato Provinciale Anpi Varese

 

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori