comunicati nazionali

SULLA MEMORIA NON SI TAGLIA

COMITATO NAZIONALE

SULLA MEMORIA NON SI TAGLIA

E’ UN PROVVEDIMENTO GRAVE E INTOLLERABILE IL TAGLIO DEI CONTRIBUTI, GIA’ RIPETUTAMENTE RIDOTTI NEGLI ANNI PASSATI, A ENTI STORICI COME L’ISTITUTO NAZIONALE PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DI LIBERAZIONE IN ITALIA, L’ISTITUTO ALCIDE CERVI, ILMUSEO DI VIA TASSO A ROMA, LA FIAP (FEDERAZIONE ITALIANA ASSOCIAZIONI PARTIGIANE), L’ANED (ASSOCIAZIONE NAZIONALE EX DEPORTATI), L’ANPPIA (ASSOCIAZIONE NAZIONALE PERSEGUITATI POLITICI ITALIANI ANTIFASCISTI) LA FEDERAZIONE ITALIANA VOLONTARI DELLA LIBERTA’, L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMBATTENTI E REDUCI.

UN VERO E PROPRIO ATTACCO ALLA MEMORIA DI QUANTI, COL PROPRIO SACRIFICIO, CONTRIBUIRONO, IN MODO DECISIVO, A LIBERARE IL PAESE DALLA DITTATURA NAZIFASCISTA CONQUISTANDOLO ALLA DEMOCRAZIA E AL VIVERE CIVILE.

L’ANPI DENUNCIA CON FORZA UN COLPO DI MANO CHE DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE FERMATO E FA APPELLO A TUTTE LE COSCIENZE DEMOCRATICHE, AGLI ANTIFASCISTI, AI PARTIGIANI, AI GIOVANI AD OPPORRE UN NO DECISO E UNITARIO.

PRESIDENZA E SEGRETERIA NAZIONALE ANPI

Roma, 1 giugno 2010

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori