eventi

Ri-Belli da morire! I fiori della Resistenza han germogliato

L’ Anpi di Gallarate, sez. “Attilio Colombo”, nell’ambito delle iniziative intorno al 25 Aprile, Festa della Liberazione, organizza una serata di intrattenimento in tema con le celebrazioni della Festa, di cui quest’anno ricorre il 65° anniversario.

L’eloquente sottotitolo della iniziativa, “I Fiori della Resistenza han germogliato”, dà un primo sommario indizio sui contenuti della stessa, proiettata in vista della Festa della Liberazione che si celebrerà il 25 Aprile secondo un consolidato protocollo.

La novità è insita tutta nella gestione dei momenti celebrativi della Festa, quest’anno affidata per intero ai giovani dell’Anpi: appunto, ai “Fiori che han germogliato”…

Invitiamo pertanto tutti i cittadini, le forze politiche, le Associazioni, i Sindacati, a partecipare con entusiasmo ed in gran numero alle celebrazioni ed in particolare alla giornata del 25 Aprile, nel segno della valorizzazione e difesa della COSTITUZIONE REPUBBLICANA, nata dalla Lotta di Liberazione e dalla RESISTENZA, per rimarcare la valenza laica e democratica della più importante Festa civile del Paese, travalicando gli steccati che troppo spesso si ergono a difesa di interessi “particulari” che si allontanano dal significato vero della manifestazione: unità del Paese, identità comuni e valori nei quali tutti riconoscersi, a prescindere dai propri “credo” e dalle proprie e legittime appartenenze politiche.

Una Festa di popolo, dunque, che da 65 anni si ripete e si rinnova nella convinzione che tramandare alle giovani generazioni i contenuti etici e morali di quella che oggi possiamo definire una straordinaria “epopea”, è un dovere, tanto più pressante in presenza dei molti e sempre più reazionari tentativi di mortificarne lo spirito originario: il riscatto di un Paese dal giogo nazifascista oppressore di qualsiasi Libertà ed aspirazioni democratiche.

Questo è il senso, oggi, del 25 Aprile che andremo a celebrare: la riconferma senza confusi tentennamenti delle ragioni profonde che diedero vita ad una unità di intenti fra protagonisti di diverse ispirazioni sociali e politiche  per ricostruire un Paese disfatto dalla guerra nazifascista che lo aveva portato nel baratro della Storia.

Una Festa perciò di Popolo, di TUTTI gli Italiani che vogliano riconoscersi nella civile convivenza i cui canoni sono espressi e marcati nella Carta Costituzionale: da non intendere come fastidioso orpello, ma come guida, attraverso le sue regole fondamentali, del cammino dell’intero Popolo cui si riferisce.

Un cammino verso forme di democrazia sempre più avanzate ed usufruibili da chiunque si riconosca in quelle regole: stilate dopo lunghe ponderate riflessioni e discussioni e con la capacità lungimirante di guardare avanti nel tempo.

Buon 25 Aprile a tutti!

M. Mascella

Gallarate, 19 Aprile 2010

P.S.: Ri-Belli da morire: 22 Aprile 2010, ore 21.00, sala Planet del Melo in Gallarate, ingresso libero.

CELEBRAZIONI UFFICIALI DEL 25 APRILE: ORE 9.00 DAL CIMITERO MAGGIORE DI GALLARATE E RELATIVO CORTEO CHE SI CONCLUDERA’ IN LARGO CAMUSSI CON L’ORAZIONE UFFICIALE DI ALESSIO MAZZA, DELLA SEGRETERIA DELL’ANPI GALLARATE.