comunicati nazionali

A Pecorara (PC), cancellata piazza 25 Aprile

A Pecorara (PC), cancellata piazza 25 Aprile

A Pecorara, comune della provincia di Piacenza, luogo simbolo della Resistenza al nazifascismo, il sindaco Franco Albertini ha cancellato Piazza 25 aprile.

Un affronto a quanti hanno sacrificato la loro vita per la libertà, alla Costituzione della Repubblica, nata dalla Resistenza, all’Italia tutta, che su queste radici ha costruito la democrazia.

Un affronto che non ha assunto il dovuto rilievo nazionale, fatto che denunciamo con forza:  è in corso un attacco senza precedenti ai valori e ai principi che  fondano la nostra convivenza civile, la nostra Repubblica.

Chiudere gli occhi è irresponsabile.

L’Anpi, Associazione nazionale partigiani d’Italia, nel richiamare tutti  i democratici ad associarsi alla sua denuncia e a mobilitarsi con opportune iniziative, chiede l’immediata revoca di questo vergognoso provvedimento.

Anpi – Comitato Nazionale Anpi – Comitato Provinciale di Piacenza

Invito TUTTI  a visionare il sito di Art. 21 alla stringa

http://www.articolo21.org/462/notizia/cancellata-piazza-25-aprile-accade-a-pecorara.html .

L’atto è in sé gravissimo, e denuncia la volontà subdola di cancellare i fondamenti democratici su cui poggia tutto l’impianto repubblicano, così come consegnatoci proprio dal 25 Aprile che il Sindaco di Pecorara, in provincia di Piacenza, vuole estirpare dalla memoria collettiva.

TUTTI hanno il dovere di reagire a questa infamia con le forme democratiche che il 25 Aprile ha posto alle radici dell’Italia Repubblicana ed Antifascista.

L’atto compiuto da questo Sindaco di provincia può configurarsi non solo come una provocazione, ma come un vero e proprio attentato alla democrazia, nonché alla serena e pacifica convivenza di un Paese intero. Ovvero: quasi un atto di guerra.

L’Anpi di Gallarate farà tutto quanto possibile per rispondere nei modi dovuti a tale attacco, non ultimo quello di rivolgersi a Presidente della Repubblica quale garante dei valori e principi insiti nella Costituzione, cui tale attacco è, in definitiva, diretto.

Il Presidente Anpi Gallarate

M. Mascella

Gallarate, 17 Gennaio 2010

Successo della mobilitazione unitaria antifascista

Successo della mobilitazione unitaria antifascista: il sindaco di Pecorara (PC) ha annunciato la decisione di rinunciare al proposito di cancellare la piazza  25 Aprile. Centinaia di adesioni di associazioni e di privati cittadini all’appello lanciato dall’ANPI. La soddisfazione della segreteria nazionale dell’Associazione: “Ancora una volta l’antifascismo e la democrazia hanno vinto. La memoria del 25 aprile – la Liberazione dal nazifascismo – non si tocca. L’Anpi ringrazia le migliaia di cittadini che hanno aderito al suo appello, le associazioni combattentistiche, le istituzioni locali e regionali che l’hanno sostenuto. Tramandare alle nuove generazioni i valori di giustizia, libertà e pace è un dovere”.

Roma, 21 Gennaio 2010

 

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori