news

Documento Conclusivo Conferenza Provinciale Anpi Varese 2009

A.N.P.I.  –  COMITATO PROVINCIALE VARESE

Conferenza provinciale di organizzazione 21 marzo 2009

La Conferenza Provinciale di Organizzazione, riunita a Varese il 21 marzo 2009, sentita la relazione del Vice Presidente Enzo Clerici ed il dibattito al quale hanno preso parte 16 delegati ed i rappresentanti di CGIL, Lega COOP, Istituto Storico Varesino, ritiene sia stata giusta ed opportuna, necessaria ed indispensabile la convocazione della Conferenza Nazionale di Organizzazione per verificare la capacità nostra, ad ogni livello, di rispondere alle molteplici sollecitazioni della società, per aprire  “ UNA NUOVA STAGIONE DELL’ANPI”,  facendo della nostra Associazione non più solo la sede dei partigiani e dei patrioti , ma la casa degli antifascisti e dei democratici.

In tal senso si era già pronunciato l’ultimo Congresso Nazionale con la modifica dell’art.23 dello Statuto e la Conferenza di Organizzazione diviene occasione per un’attenta verifica della svolta avviata.

Si tratta di verificare i passi in avanti compiuti nella attuazione di questa disposizione statutaria che, in verità, era già stata la pratica operativa delle nostre sezioni in tutta la Provincia anche con la promozione di nuovi dirigenti.

Si deve, cioè, proseguire sulla strada del coinvolgimento di altre generazioni per conservare, tutelare e diffondere la conoscenza dei valori della lotta di Resistenza, proseguendo, nella nuova realtà, l’opera dei Partigiani e dei Patrioti per l’attuazione della Costituzione Repubblicana.

 I Delegati alla Conferenza, in coerenza con l’impegno di costruire “UNA NUOVA STAGIONE DELL’ANPI”,   approvano:

 1) le seguenti proposte di modifiche statutarie da proporre agli organismi competenti:

  • modifica dell’art.9 dello Statuto – Comitati Regionali – allo scopo di renderne obbligatoria la costituzione in ogni regione.

Dovranno inoltre essere meglio definiti compiti ed organismi .

  • la modifica dell’art.3 – Sede,Comitati Provinciali, Sezioni-  inserendo organismi di coordinamento tra sezioni a livello comunale e sovra comunale, in quanto la sezione è, a volte, inadeguata per realizzare il necessario radicamento sul territorio.

A livello locale si darà inizio ad una fase sperimentale.

  • La modifica dell’art. 24,  per le norme di ammissione dei soci di cui al secondo comma dell’art.23.

 2) gli obiettivi di seguito elencati da realizzare nel prossimo biennio:

a)     tesseramento:

  • promuovere una campagna straordinaria di tesseramento per rafforzare la         presenza sul territorio della nostra associazione e per dare maggiore impulso          al  processo di rinnovamento in atto.          Particolare attenzione dovrà essere dedicata alle donne ed ai giovani. b)     rinnovamento:
  • nella formazione degli organismi dirigenti di ogni livello si dovrà realizzare un radicale processo di rinnovamento  tenendo presente la necessità di unire capacità ed esperienze di generazioni diverse.

 c)      formazione:

  • il compito che l’ANPI si è assunta di essere “coscienza critica” nella difficile situazione politica e morale che viviamo, rende necessaria per i nostri iscritti la conoscenza della nostra storia,delle origini della Costituzione, della sua attualità.

Difendere ed attuare la Costituzione richiede conoscenza e preparazione  sui temi  che dobbiamo affrontare: è necessario perciò promuovere seminari, aperti anche ai non iscritti, tenuti da  relatori qualificati anche esterni all’ANPI. d)     organizzazione:

  • per rendere più efficace  gli interventi nelle diverse aree tematiche dovranno essere costituiti “ Gruppi di lavoro “ che dovranno collegarsi anche con i corrispondenti gruppi a livello regionale.

 Si confermano i gruppi già costituiti:

    1.  “ PROGETTO MEMORIA “
    2.  “ SCUOLA “
    3.  “ ORGANIZZAZIONE “
  • Entro il 30 giugno 2009  si dovrà realizzare l’anagrafe degli iscritti per consentire efficaci  interventi per migliorare l’efficienza della nostra associazione.

 e)     concetto di “ rete “:

  • le nostre sezioni devono operare  in stretta connessione con il Comitato Provinciale e tra di loro, per mettere “ in rete” tutto il patrimonio di attività che, spesso, viene utilizzato solo localmente.

Con ciò si deve realizzare un rapporto di mutualità tra sezioni per rafforzare la nostra azione sul territorio.

 f)        comunicazione:

  • il nostro sito (www.anpivarese.it)  deve essere migliorato per essere adeguato alle necessità di comunicazione relative ai nostri impegni.

 g)     Istituto Storico Varesino:

  • deve essere rafforzato il rapporto con l’Istituto con l’eventuale apporto di risorse, materiali ed umane, per consentire il raggiungimento degli scopi statutari.

 h)      Festa della resistenza:

  • dopo la positiva esperienza della festa  di Arcisate, anche per il 2009 si deve realizzare una grande manifestazione provinciale.

L’area individuata è quella di Cassano Magnago.

 Entro il  mese di aprile si dovrà definire calendario e programma.

 APPROVATO ALL’UNANIMITA’ E DUE ASTENSIONI

3) SOSTITUZIONE  MEMBRI COMITATO PROVINCIALE:

  • Vengono nominati i seguenti iscritti in sostituzione di altri continuamente assenti:

Roberta Montagnini – Remo Passera – Tiziano Latini – Michele Mascella

Luca Brasola – Alessandro Cordì –  Alessandra Pessina – Rita Gaviraghi

4) DELEGATI ALLA CONFERENZA NAZIONALE DI CHIANCIANO:

  • Angelo Chiesa (Fulgenzio Clerici)
  • Michele Mascella
  • Ierina Dabalà

 APPROVATO A MAGGIORANZA ED UN CONTRARIO

PRESENTI: 65 DELEGATI SU 96 – 29 SEZIONI SU 33

Varese, 21 marzo 2009